9 commenti
  1. Analisi davvero interessante e ben argomentata, complimenti! **

    "Konoha è il bene supremo da difendere a qualunque costo, e quanto fatto per essa è sempre e comunque giustificato." 92 minuti di applausi anche e soprattutto per questa parte xD per forza di cose l'ho rimossa dal mio post ma effettivamente durante la lettura questo continuo idolatrare Konoha mi innervosiva parecchio! Tanto che quando Sasuke si schierava contro il villaggio e parlava di rivoluzione mi sono ritrovata d'accordo con lui ed ero galvanizzata dalla cosa. Il sistema doveva cambiare come era avvenuto nella Nebbia perché si vedeva che c'era del marcio, ma Naruto per avendolo sbattuto in faccia si ritira nella sua posizione inamovibile. Peccato che l'ideologia di Sasuke sia stata costruita in maniera zoppicante per lasciare spazio a "intrighi di palazzo"inutili e all'azione, altrimenti lo scontro sarebbe stato ancora più forte (ma forse così non ci sarebbe stata possibilità di un rientro a casa di Sasuke). Il fatto che Sasuke sarebbe tornato al Villaggio è resa scontato dal fatto che nel suo percorso sia più volte sballottato di qua e di là dalle parole di altri personaggi, dando quindi l'impressione di essere meno sicuro delle sue idee rispetto a Naruto (anche se a parole sembra proprio l'opposto dato che Sasuke è sempre molto freddo e apparentemente inamovibile mentre Naruto, come nel dialogo con Pain per esempio, sembra non avere ancora un piano ben preciso su come portare avanti le sue idee se non per tentativi).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordissimo: il personaggio di Sasuke è stato "sacrificato" lungo la strada per far risaltare Naruto, privando la storia di temi che, opportunamente sviluppatati, avrebbero davvero reso l'opera più che valida.
      È un peccato, perché nella prima parte Kishimoto aveva dato prova di saperlo fare...
      Grazie ancora per avermi fatto venire l'idea del post!

      Elimina
  2. Parte 2: Sulla faccenda delle coppie, capisco molto bene il tuo punto di vista e mi rendo conto che il messaggio che Kishimoto voleva mandare è proprio questo che dici tu, ovvero che "viene premiata la tenacia" e che l'amore di Sakura per Sasuke dimostrerebbe al ragazzo che anche lui può essere amato e questo lo porterebbe a una sorta di "cura". La mia scena preferita riguardo le dinamiche di questi due personaggi è proprio quando Sasuke chiede a Kakashi (che aveva preso le difese di Sakura dicendo che il suo amore era sincero) che non riusciva a capire perché Sakura potesse amare uno come lui. Questa scena ha fatto molto nella caratterizzazione del personaggio e del suo rapporto con Sakura secondo me ed è quella che potrebbe salvare in corner l'evoluzione di questa coppia. Il mio discorso sul "messaggio negativo" (involontario eh, perché Kishimoto a modo suo aveva le migliori intenzioni) riconosco che non si addica ad uno shonen che investe poco sulle faccende sentimentali e pur comprendendo e in parte condividendo la tua analisi, penso che mi sarebbe stata molto più digeribile se Kishimoto avesse gestito meglio la loro evoluzione. Non che volessi più scene, ma quanto meno una maggiore presa di coscienza da parte dei personaggi maschili, che sembrano fin troppo passivi. Capisco che "i maschietti devono pensare alla guerra", ma bastava anche un'espressione facciale disegnata in modo diverso per far capire che c'era stato un qualche minimo cambiamento. Ufficialmente Naruto si avvicina a Hinata quando muore Neji e lei le fa quel discorso e lo tiene per mano, ma Naruto sembra aver raccolto un sacco di patate per strada XD
    Le coppie non peccano di "mismatching" nella teoria, ma sembra quasi che Kishimoto abbia tentennato anche lì (forse non si voleva sbilanciare in vista dei sondaggi?).
    Non sono una fan di Naruto e Sakura insieme perché anche io ho apprezzato che fossero stati impostati come coppia di amici, però secondo me lui ci ha battuto un po' troppo il martello rendendo la questione ambigua (con la battuta di Minato per esempio) alimentando false speranze forse, che hanno sviato i lettori verso un possibile cambiamento di rotta , anche se ormai era troppo tardi per far fare un cambiamento repentino ai personaggi perché, dato il punto della trama, sarebbe stato ridicolo.

    Insomma... Anche per questo punto secondo me vale il discorso del "buono in teoria, ma andava raccontato un pelino meglio e senza buttare fumo negli occhi".

    Per il resto sono completamente d'accordo con te (per le coppie diciamo al 60% xD)! Purtroppo è un manga rovinato da allungamenti di brodo e scelte infelici, ma resta comunque un titolo che consiglierei se piace il genere e nonostante qualche delusione non mi sono affatto pentita di averlo recuperato ^^ (ora sto giocando ad uno dei giochi per pc, per dire quanto mi ci sia affezionata XD).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      In realtà la pensiamo allo stesso modo: la decisione di rendere il "chi finirà con chi" uno degli argomenti d'interesse, da sciogliere solo alla fine del manga, è stata davvero una decisione sciagurata.
      Per lasciare un margine di dubbio, ecco che falsi indizi sono stati sparsi qua e là; guarda caso, sono per lo più frasi allusive, magari lasciate a metà, dagli altri personaggi, mentre le interazioni dirette tra Sasuke/Sakura e Naruto/Hinata fanno trasparire quelle che sono state da sempre le intenzioni dell'autore.
      Per questo mi sanno di qualcosa di posticcio, pensato a tavolino, solo per alimentare le discussioni dei fan.
      Quindi, sono d'accordissimo con te che la gestione dei rapporti sentimentali sia stata pessima, però non per le coppie in sé (come una certa parte del fandom si ostina a sostenere, quasi fossero uscite dal nulla), ma perché si è voluto lasciare in sospeso fino alla fine la questione romantica, cosa che, volente e nolente, ha legato le mani all'autore (poteva mostrarci la reazione di Naruto alla dichiarazione di Hinata, se poi fino all'ultimo doveva installare il dubbio sulla possibile happy ending con Sakura? No, non poteva, e lascia perplessi che un personaggio come Naruto, di fronte alla dichiarazione di una ragazza che quasi si fa uccidere per salvarlo, non torni mai minimamente sull'argomento, come se non fosse mai accaduto).
      Nel caso di Sasuke e Sakura, poi, c'è l'altro grande problema di tutto lo Shippuuden, ossia il ruolo di "Salvatore", esclusiva del solo Naruto: Sasuke doveva essere "salvato" da Naruto e da nessun altro; per questo i tentativi di Sakura, Kakashi e dello stesso Itachi dovevano essere infruttuosi, cosa che ha dato pan per i denti agli "anti-SasuSaku" ("i sentimenti di Sakura non erano abbastanza profondi, altrimenti avrebbero raggiunto il cuore di Sasuke - cosa che fa invece Naruto " oppure, "Sasuke non ha mai ricambiato Sakura per questo è indifferente ai suoi appelli", e così via).
      Mi sembra che taluni (non tu) confondano la causa dell'effetto: le coppie sono state gestite male perché a monte si sono prese decisioni infelici; per questo posso dire che la nostra opinione in realtà coincide al 100% (il tuo "buono in teoria, ma andava raccontato un pelino meglio e senza buttare fumo negli occhi") solo che ci tengo a sottolineare che non è stato qualcosa avvenuto per "caso", ma conseguenza di scelte a priori sbagliate, dettate dal marketing, che hanno tolto linearità.

      Ad ogni modo, la nefasta esperienza delle shopping wars durante e post Naruto mi ha fatto capire che appartengo ad una generazione ormai in via d'estinzione: ai miei tempi nessuno ha gridato allo scandalo perché da un momento all'altro abbiamo scoperto che Vegeta e Bulma avrebbero avuto un figlio; Dragonball lo leggevamo per le mazzate, e ci andava bene così...
      Il "consapevole" pubblico di oggi, con le sue pretese di "giustizia social(e)" è una vera piaga: aggressivo, polemico, pronto ad analizzare ogni minimo dettaglio, ma non in maniera obiettiva, bensì spinto da una serie di pregiudizi; a volte sembra proprio che non abbiamo nemmeno davvero letto/visto l'opera di cui scrivono...

      Elimina
    2. Allora sì, direi che siamo pienamente d'accordo! ;) Secondo me con questa tornata di shonen (Naruto e Bleach) c'è stata davvero troppa influenza da parte del pubblico in certe decisioni e, magari, gli editor (forse non proprio abili), invece di far conciliare successo narrativo con economico, hanno favorito il secondo sperando di accontentare più persone possibili.
      I sondaggi di Jump sono sempre stati una zappa sui piedi per gli autori e gli editori purtroppo...

      Far vedere tutte le coppie nell'ultimo capitolo è stato uno sbaglio di focus, perchè sembrava più la conclusione di uno shoujo che di uno shonen (avrebbe farci potuto vedere la cerimonia di nomina ad Hokage piuttosto visto che Naruto ci aveva perforato il cervello con questa storia XD) e, non avendo tanto altro a cui far caso, si sono impuntati tutti su quelle, quando in realtà nello shonen è sempre l'amicizia ad essere il sentimento più forte (insieme all'amore familiare), mentre l'amore romantico è spesso messo in secondo piano quando non escluso del tutto.
      Tanto valeva a questo punto concludere le vicende sentimentali prima dell'ultimo capitolo o magari in capitoletti extra a parte.

      Concordo anche con la questione del pubblico delle ultime generazioni, anche se non ho molta esperienza dei fandom "pre-social". Se da un parte può far piacere che si riservi attenzione a certi argomenti, purtroppo a volte viene fatto nel modo sbagliato, come se i fans avessero il diritto di dettare legge sulle volontà dell'autore e così l'immaginario del fandom si impone su quello "canonico", facendo nascere ship da scene di due millisecondi e convincendosi che l'autore debba muoversi per forza in quella direzione quando in realtà due personaggi si sono guardati a stento XD (Per fortuna c'è anche chi riesce a separare le fantasie dei fans dalla serie vera e propria, ma basta farsi un giro su Tumblr per accorgersi di quante polemiche inutili basate sul nulla ci siano, anche su serie di romanzi e serie tv, con conseguenti critiche, anche pesanti, sulle ideologie di un autore basandosi su una frase ambigua o su scelte non condivise da un gruppo di fans X. °_°"
      Sono convinti che gli autori siano distributori automatici che devono dargli quello che vogliono in cambio del loro sostegno e che la loro visione della storia sia sempre quella corretta.

      Elimina
  3. Sono sempre stata molto invaghita di Naruto basandomi sull'anime (anche se a causa di orari, tempi e altro, non ho potuto seguire decentemente la seconda parte). Il manga devo ancora cominciare a leggerlo ma credo che riuscirò a superare i cali narrativi. Certi amori superano queste barriere.. xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, una lettura la vale comunque! Basta saltare le parti più noiose (tipo la grande guerra ninja )in cui si allunga il brodo XD!!!
      Secondo me, se dopo lo scontro Itachi-Sasuke e l'arco di Pain ,vai subito allo scontro finale Naruto-Sasuke, non è che perdi poi tanto XD XD!
      Grazie del commento!

      Elimina
  4. Lurko il tuo blog da un po', ma finalmente mi paleso ahaahahahah
    Innanzitutto complimenti per la recensione. E' meravigliosa, vorrei averla scritta io, giuro. Hai espresso esattamente e in maniera anche sintetica quelli che sono da sempre anche i miei pensieri su questa serie.

    TI ringrazio per quello che hai scritto. Addirittura ringraziare? Sì, visto che nel fandom di Naruto è praticamente quasi impossibile imbattersi in analisi obiettive, imparziali e approfondite della storia e dei personaggi.

    Inutile dire che concordo praticamente con tutto.
    Avrei davvero tantissimo di cui parlare, da Sasuke, mio personaggio preferito, oltremodo bistrattato dai fan, al discorso dei buchi di trama, delle incoerenze, delle coppie.

    Ah, butto lì una cosa. Tu come giudichi il fatto che Kakashi abbia accompagnato il team 10 nella sua vendetta contro Asuma ma non Sasuke in quella contro Itachi?

    PS questa recensione è talmente figa da averti dedicato un post anche sul mio di blog ahahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, piacere di conoscerti e grazie mille per i complimenti 😘.
      Scusa se ci ho messo un po' ad approvare e rispondere al tuo commento, ma tra lavoro e bimbo devo ritagliarmi un po' di tempo quando posso!
      Per rispondere alla tua domanda, direi che è il solito "due pesi e due misure" di Konoha: dato che Sasuke è passato dalla parte dei "cattivi", il suo desiderio di vendetta non è giustificabile (e ad ogni modo, pur non conoscendo la verità, non sembra che gli abitanti del Villaggio siano particolarmente affranti per il massacro Uchiha); Asuma è morto per difendere Konoha, il Team 10 è comunque tra i "buoni", quindi ok appoggiare la loro missione.
      Grazie ancora e a presto.

      Elimina